Premio innovazione Legambiente

 

matteri fabio tt srl

ma non vale proprio un cicca ciò che ti sta attorno?

 

Informazioni sul candidato:

Ragione sociale: matteri fabio tt srl
Indirizzo: VIA LEONARDO DA VINCI 27
Cap: 20090
Citta: TREZZANO SUL NAVIGLIO
Provincia: MI
Telefono: 0342615355
Fax: 0342673522
E-mail: dottirinzoni@mt-consulting.it
Settore: MANIFATTURIERO
Sito web: http://
Attivita dell'impresa: MATTERI FABIO TT,azienda nata nel 2009 per iniziativa del titolare Fabio Matteri,opera nel settore della lavorazione dei metalli,minuteria metallica,fabbricazione di articoli vari in metallo.Dalla creatività di Matteri,nasce nel 2010 la linea Matyf:linea orientata verso l\'ecologia e l’utilizzo di materiale riciclabile,l\'ambiente e la sua salvaguardia
Certificazioni: NO
Forme di controllo della gestione: Si in fase di approntamento la certificazione ambientale ISO 14000.

Informazioni sull'innovazione:

Titolo: ma non vale proprio un cicca ciò che ti sta attorno?
Presentazione dell'innovazione

L’azienda ha sviluppato una nuova linea rivolta ai fumatori. Si tratta di un gettamozziconi per la raccolta della così detta “cicca” di sigaretta,ovvero mozziconi esausti che vengono dispersi nell’ambiente.Il contenitore è estremamente innovativo, sia per forma,sia per funzionalità in quanto permette di raccogliere il mozzicone e nasconderlo,eliminando sgradevoli odori. grazie ad una griglia,la sigaretta viene automaticamente spenta.Prodotto con acciaio galvanizzato resiste alle intemperie,non arrugginisce e non scolorisce,diventando un piccolo arredamento urbano gradevole alla vista.

Progettista: MATTERI FABIO
Innovazione di: prodotto
Certificazioni del prodotto: no
Tema: USO EFFICIENTE DELLE RISORSE - CLEAN TECHNOLOGIES - GESTIONE RIFIUTI
Descrizione dell'innovazione:

L’obiettivo principale del progetto d’innovazione formulato dall’azienda Matteri Fabio TT è la riduzione delle esternalità negative che il mozzicone di sigaretta, in qualità di rifiuto, produce sull’ambiente circostante. In crescita è il numero dei fumatori, soprattutto tra giovani e donne. All’esterno dei luoghi pubblici quali discoteche, bar e pub, sono posti dei porta mozziconi sempre ricolmi di “cicche” in quanto non dotati di tecnologia che permette di raccogliere e nascondere i mozziconi spenti. Esso rappresenta un rifiuto inorganico, il quale necessita di particolare trattamenti per il riciclo. Le ragioni che hanno spinto il titolare Matteri Fabio a realizzare un porta mozziconi innovativo nascono proprio dalla quotidianità e dalle circostanze succitate, visualizzabili in tutte le città italiane e non solo. Il nuovo raccoglitore, grazie alla sua speciale forma, permette di raccogliere e nascondere i mozziconi attraverso un utilizzo semplice e immediato: le sigarette vengono gettate nei fori superiori, dopo averle spente sulla griglia. Essi verranno installati presso aree di grande affluenza quali centro commerciali, bar e ristoranti, uffici pubblici e ospedali e sono disponibili con supporto da terra o con ganci. La verniciatura in due colori permette una facile integrazione architettonico e con l’ambiente. Il contenitore interno è estraibile o a rotazione di 180° per rimuovere completamente i mozziconi ed i residui di cenere. Esso è in grado di raccogliere grandi quantità di rifiuto ed è igienico e sicuro. Resiste alle intemperie, non arrugginisce e non si scrosta. I punti di forza di tale prodotto sono i seguenti: • È prodotto in acciaio galvanizzato o acciaio inox in quale garantisce ottime prestazioni; • Nasconde il mozzicone al fine di migliorare l’impatto visivo; • Facilita la raccolta differenziata dei rifiuti. Le fasi di gestione per la produzione e la fornitura del nuovo gettamozzicone sono i seguenti: - Fabbricazione nel laboratorio aziendale del porta mozziconi, mediante prodotti ad elevate prestazioni e cicli produttivi a basso impatto ambientale; - Collaudo del porta mozziconi e acquisizione de brevetto; - Promozione del nuovo articolo mediante campagne pubblicitarie all’interno di giornali e siti internet; - Vendita e commercializzazione del prodotto. I caratteri innovativi del nuovo porta mozzicone sono di seguito riassumibili: 1) Contribuisce alla salvaguardia ambientale in quanto i mozziconi non verranno più gettati per terra ma accolti in appositi contenitori; 2) Promuove la politica del riciclo in quanto, il mozzicone raccolto, grazie a processi specifici, è di facile riutilizzo per la produzione di carta, cellulosa, pannelli isolanti ecc; 3) Può essere posto all’esterno di ogni locale, anche all’interno del centro storico in quanto, grazie alla sua struttura, è di semplice inserimento architettonico. Le peculiarità tecnologiche che distinguono tale prodotto sono da riscontrarsi nel ciclo produttivo adottato un quanto sono stati acquistati macchinari specifici a basso impatto ambientale e i materiali impiegati sono qualità.

Data della prima realizzazione: 03/2011
Benefici ambientali: L’azienda ha attivato una linea diretta alla salvaguardia ambientale denominata MATIF. In particolare, l’oggetto che caratterizza tale linea, è il getta mozziconi, ovvero un contenitore per la raccolta dei mozziconi di sigaretta esausti i quali, sottoposti a speciali trattamenti, vengono riciclati per la produzione di cellulosa, carta, cartone, carta igienica, carta per giornali, fibre di corda, pannelli isolanti, blocchetti ecologici per l’accensione di camini o stufe, un liquido antiossidante da utilizzare su acciaio N80. Il fumo prodotto da una sigaretta immette nell’ambiente più di 4.000 sostanze chimiche ad azione irritante, nociva, mutagena e cancerogena. Una parte di queste soluzioni chimiche rimane nel filtro e va a contaminare quella parte della sigaretta non fumata che comunemente chiamiamo mozzicone. Considerando il numero di sigarette fumate in un anno in Italia, il peso ambientale dei mozziconi risulta imponente: 324 tonnellate di nicotina, 1872 milioni di becquerel di Polonio 210, 1800 tonnellate di composti organici volatili, 21,6 tonnellate di gas tossici, 1440 tonnellate di catrame e condensato 12240 tonnellate di acetato di cellulosa. I mozziconi di sigaretta, gettati via dagli 1,5 miliardi di fumatori nel mondo, sono tanto inquinanti e pericolosi per l’ambiente e per la salute quanto i rifiuti industriali. Il getta mozziconi apporta i seguenti benefici ambientali: 1. Recupero di una materia prima, quale la fibra di legno e l’acetato di cellulosa presenti nel mozzicone di sigaretta eliminando le esternalità negative sull’ambiente causati dal taglio di intere foreste: si elimina materiale potenzialmente pericoloso e si contribuisce a contrastare il fenomeno del disboscamento; 2. Sostenibilità ambientale e decremento dei rifiuti prodotti nelle città in quanto i mozziconi di sigaretta, abbandonati a terra dai fumatori, verranno raccolti in contenitori specifici, trasportati nel laboratorio per il trattamento e successivamente riutilizzati per la formazione di pannelli insonorizzati da porre sul mercato; 3. Diminuzione del rischio d’incendi: un mozzicone di sigaretta non spento definitivamente può causare numerosi incendi, soprattutto nei luoghi secchi e nei periodi estivi inquinando l’aria a causa delle elevate qualità di emissioni di CO2; 4. Riduzione del numero di rifiuti nocivi presenti in natura: una sigaretta contiene moltissimi inquinanti come, ad esempio, nicotene, benzene, gas tossici (ammoniaca e acido cianidrico) che dispersi nell’ambiente risultano inquinanti. Tramite la raccolta e il trattamento del mozzicone, parte più inquinante di una sigaretta in quanto contiene le succitate sostanze grazie al filtro, si eviteranno danni all’ambiente. Inoltre l’azienda ha anche chiesto ed ottenuto un brevetto per effettuare la lavorazione di trasformazione e di recupero dei mozziconi esausti in cellulosa.
Benefici ambientali: Altri benefici ambientali

Minor consumo energie non rinnovabili
Diminuzione scarichi inquinanti
Riduzione rifiuti prodotti
Ricorso energie rinnovabili
Minor consumo materie prime
Ricorso a risorse locali
Miglior uso infrastrutture esistenti
Minor ricorso a trasporto e logistica

Valutazione dell'impatto dell'innovazione sul sistema

L’Azienda, grazie alla raccolta dei mozziconi esausti mediante il getta mozziconi della linea Matyf, intende porre in essere un processo tecnologico molto innovativo, ovvero il riciclo dei mozziconi di sigarette esauste. L’attività di riciclo sarà realizzata mediante un impianto pilota per il trattamento dei mozziconi stessi, il quale non è presente sul mercato della produzione. Il progetto ha un grosso potenziale di sviluppo, soprattutto alla luce della recente normativa cogente. Esso è replicabile anche nelle zone balneari in cui il mozzicone risulta il terzo elemento inquinante. La succitata problematica è visibile anche all’estero in cui, paesi come Spagna e Portogallo, è possibile fumare all’interno dei locali con una maggiore presenza di mozziconi. La diffusione del mozzicone apporterà le seguenti ricadute ambientali: a) ridimensionamento delle emissioni di CO2; b) riduzione dei disboscamenti; c) risparmio di materiale primario; d) riduzione dei rifiuti nocivi nell’ambiente.

Altri attori sociali coinvolti per la promozione e lo sviluppo dell'innovazione: L’amore per il mare, l’ambiente e la voglia di fare qualcosa di concreto unisce tutta l’Italia. Dal nord al sud della Penisola sono oltre 300 le iniziative organizzate da Legambiente in occasione di Spiagge e Fondali Puliti - Clean Up the med 2012, la tradizionale campagna dell’associazione ambientalista dedicata alla pulizia e alla difesa della spiaggia. Fabio Matteri TT srl, in linea con gli obiettivi di Legambiente e con particolare riferimento alla manifestazione Spiagge e Fondali puliti, ha preso contatti con l’associazione stessa al fine di promuovere il proprio articolo e creare una partnership per la promozione delle manifestazioni di Legambiente. Oltre a quanto succitato l’azienda ha attivato una convenzione con Secam, nota società per l’ambiente e l’ecologia, situata in Provincia di Sondrio con la quale intende sviluppare un progetto di raccolta dei mozziconi e di riciclaggio dei medesimi. Secam, abbracciando il progetto aziendale, ha posizionato all’interno delle principali città valtellinesi, i getta mozziconi al fine di promuovere l’innovativa idea del signor Matteri e incentivare la popolazione alla raccolta differenziata dei rifiuti, quali il mozzicone.
Politiche di comunicazione ambientale e sociale adottate:

Rispettare l’ambiente,per vivere meglio e per creare un futuro sostenibile,è un obbligo dal quale non sono esentate le aziende.MATTERI ritiene che una corretta gestione d’impresa debba tener conto dei bisogni crescenti della comunità per quanto concerne l’ambiente.A tale scopo il titolare ha introdotto un sistema di gestione ambientale,in cui ogni livello dell’azienda viene coinvolto al raggiungimento degli obiettivi considerando la tutela dell’ambiente come aspetto basilare dell\'attività.Indirizzandosi verso una politica volta al miglioramento continuo,MATTERI FABIO TT ha strutturato il proprio sistema d gestione con lo scopo di monitorare costantem le incidenze delle attività a rischio ambientale,valutarle e programmarne una corretta gestione con l’obiettivo di: •rispettare legislazione e regolamentazione applicabile all’attività e al sito aziendale •ridurre,riciclare e riutilizzare i rifiuti •prevenire e ridurre incidenti ambientali •evitare lo spreco di risorse Per realizzare ciò Matteri ha istituito delle procedure chiare e dettagliate diffuse per garantire:•monitoraggio continuo delle attività a rischio ambient,delle esigenze di formazione ed informazione del personale•valutazione e scelta dei nuovi processi e prodotti che abbiano il minor impatto sull’ambiente FORME DELLA POLITICA AMBIENTALE-Il raggiungimento degli obiettivi di cui sopra porta alla suddivisione delle Politiche per l’ambiente come segue: POLITICHE INTERNE Finalizzate a garantire: •formazione specifica ed il coinvolgimento dei livelli aziendali•definizione e raggiungimento di obbiettivi e traguardi ambientali con la stesura di programmi attuativi•monitoraggio degli aspetti ambientali d’impresa POLITICA VS I FORNITORI ED I SUBAPPALTATORI Rivolte a:•coinvolgere il fornitore nel raggiungimento degli obbiettivi d’impresa integrandolo come collaboratore •responsabiliz il fornitore verso un’ottica di tutela dell’ambiente indirizzandolo verso la certificazione per una totale garanzia del servizio e/o prodotto reso •coinvolgere tutti i fornitori nella gestione controllata degli aspetti ambientali in modo da poterli migliorare,anche a vantaggio della collettività POLITICA VS LE PARTI ESTERNE INTERESSATE Rivolte a:•divulgare l’informazione riguardo problemi ambientali e iniziative di miglioramento dell’azienda•mantenere fervidi contatti con il contesto socio-economico circostante